Zuccherificio San Pietro in Casale (Bo): Rabboni “sbloccare progetto riconversione”


Il Governo convochi urgentemente un tavolo per affrontare la grave situazione di stallo che si registra nel progetto di riconversione dell’ex zuccherificio di San Pietro in Casale da parte dell’impresa saccarifera Sfir”. Lo chiede l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni in una nuova lettera inviata questa mattina al sottosegretario alla Presidenza del consiglio Gianni Letta, al ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Giancarlo Galan e alla Presidenza del Comitato interministeriale per la ristrutturazione e riconversione del settore bieticolo-saccarifero. La missiva segue la prima lettera spedita dall’assessore il 26 giugno scorso “alla quale – sottolinea Rabboni – ha fatto seguito solo un silenzio assordante”.
L’assessore chiede anche che il Comitato interministeriale valuti l’opportunità che l’azienda formuli un progetto alternativo a quello previsto nell’Accordo di riconversione produttiva, approvato già nel luglio del 2007 e mai partito, anche a causa della crisi economica e delle mutate condizioni di mercato. Il progetto prevedeva la costruzione di un impianto per la fabbricazione di contenitori biodegradabili per alimenti e, inoltre, il mantenimento in funzione dell’attività di stoccaggio e logistica dello zucchero.
Nella lettera, infine, l’assessore richiama “la necessità di una attenta valutazione del programma di ristrutturazione nazionale nonché del piano aziendale e del piano sociale, presentati a suo tempo al ministero” e chiede che siano “mantenute in essere le cauzioni per l’aiuto alla ristrutturazione concesso all’impresa saccarifera e in possibile scadenza il 30 settembre”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.